LINTON KWESI JOHNSON – IN DUB

La storia comincia da lontano nel momento in cui il poeta comincia a declamare dal vivo i suoi scritti, accompagnato dai tappeti sonori del suo fedele amico il bassista Vivian Weathers.
Chi ha sempre avuto fiuto per i buoni affari, non tarda ad accorgersi di loro. La Virgin offre ben presto al poeta il contratto per il suo primo album Dread Beat And Blood spianando così la strada che sarà costellata di ottimi successi e di importanti riconoscimenti. Poco dopo l’uscita dell’album anche Chris Blackwell, patron della Island Records, lo scrittura a suon di sterline per la preparazione e la registrazione del secondo album Forces Of Victory; e da qui inizia il vero trionfo per Linton Kwesi Johnson.
I brani sono diversi da quelli inclusi in Dread Beat And Blood ovvero poesie adattate alla musica, ma sono testi scritti appositamente per essere interpretati su una base musicale. Il cambiamento è quindi sostanziale e il disco lo dimostra appieno grazie alle perfette rifiniture di Dennis Bovell, una delle figure di spicco della scena reggae Made in Uk. Il successo continuo porta Linton Kwesi Johnson a registrare il suo terzo album Bass Culture ed il connubio tra lui e Dennis Bovell pare inscindibile. Di conseguenza l’uscita di questo nuovo lavoro Linton In Dub è la conferma di tutta l’esperienza acquisita dal 1976 al 1980 e miscelata fino ad ottenere arrangiamenti perfetti e studiati fino ai minimi particolari.

Gli otto brani inclusi in questo album sono stati sezionati e ricomposti dagli abili musicisti che accompagnano Linton Kwesi Johnson: il batterista Jah Bunny, Vivian Weathers al basso, Rico Rodriguez al trombone e Dennis Bovell alle tastiere. Da sottolinare una splendida versione del brano Sonny’s Lettah già vincitore di un Grammy Award.

Questo album rappresenta una tappa fondamentale nell’evoluzione della musica reggae inglese sia per la sua concezione che per la sua perfetta realizzazione che per la fusione ottimamente riuscita della tecnica di Dennis Bovell e l’arte di Linton Kwesi Johnson, cosa che rende il prodotto uno dei lavori qualitativamente migliori usciti nei primi anni ’80. Questo album è stato interamente dedicato alla denuncia dell’immenso problema dell’inserimento dei neri in una società che li emargina e li umilia.
Da avere assolutamente.

ANNO:1980
LABEL:ISLAND

TRACKLIST:

Victorious Dub
Reality Dub
Peach Dub
Shocking Dub
Iron Bar Dub
Bitch Dub
Cultural Dub
Brain Smashing Dub