JUNIOR DELGADO

25.08.58 / 11.04.05

Il grande cantante giamaicano Junior Delgado ci ha lasciato, lunedì 11 aprile 2005. Jux, com’era chiamato dai suoi fans e dai suoi amici, è morto nel sonno per insufficienza respiratoria, nella sua casa a Londra. Aveva 47 anni ed era in piena forma e attività artistica: il suo ultimo album “Invisible Music” stava per essere pubblicato, ed era già stato recensito come “album del mese” sull’ultimo numero della rivista inglese Echoes. Junior aveva effettuato recentemente numerosi concerti in Italia, e migliaia di italiani lo hanno acclamato per la sua straordinaria voce e presenza scenica. Junior Delgado era e rimane per sempre un grande protagonista nella storia del reggae.
Oscar Delgado Hibbert, conosciuto come Junior Delgado, nasce a Kingston il 25 agosto del 1958 ed inizia a cantare praticamente da bambino, vincendo vari concorsi canori nelle scuole e nei famosi ‘local talent contests’. Le sue prime registrazioni risalgono al 1973 presso gli studi Black Ark di Lee Perry con i primi singoli come ‘Reaction’, ‘African Sound’ e ‘The Twenty Third Psalm’, registrate anche con la collaborazione della band ‘Time Unlimited’ con Orville Smith e Glasford Manning, i quali successivamente diedero vita al famoso duo vocale melodico ‘The Jewels’.

Nel 1974 Junior realizza per il produttore Rupie Edwards due nuovi singoli dal titolo ‘Rasta Dreadlocks’ e ‘Run Baldhead’, sulla base della canzone ‘Everybody Needs Love’ dell’indimenticabile Slim Smith e nell’anno seguente decise di lasciare lo staff della Time Unlimited Band, per realizzare da solo delle nuove canzoni quali ‘Love Wont Come Easy’, sulla base originale degli ‘Heptones’, ‘Storm Is Coming’, ‘Famine’ con il delicato argomento della fame nel mondo. Con il produttore Winston ‘Niney The Observfer’ Holness registra ‘Thinking’ sulla base della versione originale di Ken Boothe, ed il brano ‘Every Natty’, mentre la bellissima ‘Tition’ o ‘Tish’An’ con la collaborazione del suo grande amico Dennis Emmanuel Brown e prodotta da uno dei più grandi chitarristi reggae di tutti i tempi come Earl ‘Chinna’ Smith, il quale suonò per l’evento discografico, sia il basso che batteria e il piano, e venne stampata sull’etichetta Roots From The Yard, alias DEB Music di proprietà di Dennis Brown. Questa canzone, realizzata nel 1975, ebbe una forte risonanza politica, soprattutto per i suoi contenuti basati sui concetti sociali, politici ed economici, molto importanti in quel periodo storico di transizione politica.

Il 1978 è l’anno dell’uscita del primo album dal titolo ‘Taste Of The Young Heart’ stampato su due etichette, DEB Music e Cash & Carry, dove sono incluse

le sue prime registrazioni come ‘Devil Throne’, ‘Trickster, ‘Warrior’, She Gonna

Marry Me’ più alcune citate precedentemente come ‘Famine’, ‘Tition’ e ‘Love Won’t Come Easy. Dopo il successo ottenuto con il nuovo album, Junior D. continua a registrare per altri produttori, il brano ‘Sons Of Slaves’ per Lee Perry, ‘Armed Robbery’ e ‘United Dreadlocks’ per Joe Gibbs, ‘Away With Your Fussing And Fighting’ e ‘Blackman’s Heart Cries Out’ per un altro suo grande amico, dopo Dennis Brown, l’indimenticabile Horace ‘Augustus Pablo’ Swaby, più due autoproduzioni stampate sull’etichetta ‘Incredible Jux’ con ‘Fisherman’ e ‘Jah Stay’. Nel 1979 uscirà l’album ‘Effort’ prodotto da Junior Delgado insieme a Dennis Brown il quale, denominato e ribattezzato come il ‘Principe del Reggae’, contribuirà notevolmente alla riuscita e al successo del disco, cantando insieme a Junior D. nelle canzoni ‘Live Like A Hermit’ e ‘My Miss World’. Nel brano ‘Live Like A Hermit’ si ascolterà l’incredibile versione del sax di George ‘Deadly Headly’ Bennett, mentre in ‘She’s Gonna Marry Me’ verrà accompagnato dai cori degli Heptones in una deliziosa e melodica ballata romantica che incanta l’ascolto di tutto il disco. Nel brano ‘Hold Me Tighter’ invece, sarà la chitarra solista del grande Earl ‘Chinna’ Smith ad arricchire dei tocchi geniali, con una ritmica perfetta e anche con il piano di Gladstone ‘Gladdy’ Anderson in evidenza. In ‘Warning’ invece è una canzone che fece molto riflettere la società giamaicana, in quanto fu una canzone di protesta contro la gravosa e pericolosa situazione politica che andava incontro il popolo giamaicano e una rima del brano dice: “We No Want No Warrior’, “noi non siamo dei vagabondi”, un serio e chiaro avvertimento verso quei politici corrotti e bugiardi che hanno rovinato e che stanno rovinando una splendida isola dal nome Jamaica. Durante l’incontro avuto con Junior Delgado l’8 febbraio 2003 a Roma, in occasione del 58° anniversario della nascita di Bob Marley, nato però il 6 febbraio del 1945, ho potuto incontrarlo per la prima volta e intervistarlo nel dopo concerto e i suoi racconti, si unirono alle mie esperienze di vita trascorse con Dennis Brown prima e con Augustus Pablo dopo, fu per lui un’incredibile novità con generale stupore ed incredulità, sentirsi descrivere nei minimi particolari i miei incontri avvenuti sia in Jamaica, a Roma e a Londra. Dennis Brown e Augustus Pablo sono recentemente scomparsi e per lui fu un grande colpo, vedersi spengere due dei suoi più grandi amici, quasi di sangue, ed hanno registrato insieme a Junior D. parecchio materiale con intense e fortunate co-produzioni discografiche di successo. Curioso il suo racconto durante la disputa tra Lee ‘Scratch’ Perry e Coxsone Dodd, quando era molto giovane e doveva registrare i due singoli quali ‘Reaction’ e ‘The Twenty Third Psalm’, Coxsone entrò nello studio Black Ark e parlò con Lee Perry dicendogli che Junior D. era il suo artista e che doveva uscire dallo studio. Fuori si scatenò quasi una rissa in difesa di Junior per salvarlo magari dallo ‘sfruttamento’ musicale che sarebbe di sicuro andato ad incappare come la grande maggioranza dei cantanti che hanno registrato allo Studio One. Quindi Junior Delgado forse è l’unico a non aver realizzato neanche un singolo allo Studio One e sentendolo di persona, ricorda che Coxsone non era ben visto da tanti artisti, infatti nel 1986 fu costretto a trasferirsi a New York a Brooklyn al 3135 Fulton Street.

Junior D. sente molto la mancanza di Augustus Pablo con il quale ha registrato ben tre album, nell’ordine ‘Ragamuffin Year’ nel 1986, ‘One Step More’ nel 1989 e lo ‘Showcase’ nel 1991, tutti stampati sull’etichetta di Augustus P. come la ‘Rockers’. Le sue produzioni si uniranno poi a quelle di Dennis Brown, dove Junior D. ha registrato l’album che vi segnalo come una prelibatezza degna del grande Dennis Brown come produttore, in ‘More She Love It Showcase’. Stavolta il 9 aprile, sempre del 2003, mi ha raccontato altre storie, le storie del reggae, le storie del mondo discografico e per finire il mio incontro con Mr. Incredible Jux il suo soprannome e nome della sua etichetta, mi regala l’ultimo album che ha prodotto nel 2000 dal titolo emblematico ‘Junior Delgado Sings Dennis Brown’, dove canta tutte le canzoni originali di Dennis Brown in una sorta di grande ‘Tribute To The Prince Of Reggae Music’ con tredici canzoni memorabili, cantate con la dolce voce di un cantante chiamato Junior Delgado, ed ora si ritroveranno tutti insieme, lui, Dennis Brown, Augustus Pablo e Hugh Mundell una delle più giovani voci della musica reggae dell’etichetta storica  “Rockers Productions”

 

DISCOGRAFIA:

Taste Of The Young Heart –            1978  DEB Music / Incredible Music

Effort –   (= Sisters And Brothers) – 1979  DEB Music

Sisters And Brothers – (= Effort) –   1985

Dance A Dub – (Effort In Dub) –     1980  Incredible Jux

More She Love It –                           1981  Yvonne’s Special

Bushmaster Revolution –                  1982  Incredible Music

Classics –                                           1985  Maccabees

Ragamuffin Year –                            1986  Rockers

In Griechenland –                              1986  Arcade

Moving Down The Road –                1987  Live & Love

Stranger –                                           1987  Skengdon

Road Block –                                      1987  Blue Trac

It Takes Two To Tango –                   1988  Fashion

One Step More –                                 1988  Mango / Rockers

One Step Dub –                                   1992  Rockers

Run A Way Love –

Mr. Fix It –

Dub School –                                       1992  Buffalo

Another Place In Time –                     1994  Vision

Freedom Has Its Price –                                Incredible Jux

Fearless –                                             1998  Big Cat

Reasons –                                             1999  Big Cat

Jnr. Delgado Sings Dennis Brown –    2000  Incredible Music

 

COMPILATIONS:          

More Treasure Found –       1986

Original Guerilla Music  –  1987

Treasure Found  –               1988

Treasure Found Vol 3 –      1989

Treasure Found – No Baby Lion – Episode 3 – 2000