LUCIANO

Nacque a Davey Town il 10 ottobre 1974, un piccolo paese nella regione di Manchester, ma nell’aprile del 1992 emigrò nella capitale Kingston, per cominciare a muovere i primi passi, presso gli studi dell’Aquarius di Mr. Herman Chin Loy, dove debuttò registrando il primo Lp insieme ad un altro cantante, Presley, prodotto da Mau Mau per l’etichetta Sky High nel 1993, intitolato Sky High Presents Luciano With Presley.

Nello stesso periodo registrò alcuni Discomix, come Give My Love A Try, per conto di un altro produttore, Mr.Castro Brown, per l’etichetta New Name Muzik, quì fu fondamentale l’incontro con un artista storico del reggae, Mr. Freddie McGregor, il quale gli offrì l’opportunità di registrare presso il suo studio, l’album Shake It Up Tonight, stampato per la Big Ship.

Ma il suo miglior periodo fu quando incontrò Mr. Phillip Fatis Burrell e lui Mr.Jepter Washington McClymont, conosciuto come Luciano, nome puramente italiano, gli fu dato dal produttore dell’etichetta inglese Blue Mountain Mr.Harris, proprietario e fondatore dell’etichetta Xterminator, ed iniziò una carriera travolgente con luscita di tre Lp, nell’ordine Moving Up nel 93, Back To Africa nel 94, e One Way Ticket nel 95.

Un successo insperato all’inizio, ma le doti di roots-singer, con una voce piena d’armonia, degna dei tempi antichi come lo furono Dennis Emmanuel Brown e Frankie Paul agli inizi delle loro carriere, erano tutte garanzie per un ulteriore balzo nel successo internazionale e mondiale, organizzando in poco tempo, lunghi tour in giro per il mondo, accompagnato da altri grandi artisti, dello Staff Xterminator, naturalmente.

Parlando appunto di grande successo discografico, nel finire del 95, l’etichetta Island Jamaica fu il trampolino del capolavoro musicale di fine secolo, dove registrò altri 2 Lp, Where There Is Life nel 95 e Messenger nel 96, nel quale, nello stesso anno fu organizzato un tour chiamato Messenger Tour 96, svoltosi a Londra e a Birmingham in novembre. Avendolo visto a Londra, e conosciuto tutto il suo cammino musicale, devo subito confermare come dal vivo incredibilmente ipnotico, con la sua voce piena di calore e di messaggi reali degni della musica roots, ma purtroppo in questo periodo ci mancano un po’ gli artisti veri come lui.

Tutti i suoi fans erano in estasi per le vibrazioni emanate, sia dalla musica che dai testi, talmente seri e moderni, dove non compaiono liriche dedicate alla violenza o all’intolleranza per ciò che avviene nel mondo.

Le canzoni che caratterizzano questo periodo sono: Its Me Again Jah e How Can You, che colpiscono direttamente al cuore per le sue ballate melodiche. Dopo un periodo durato quasi due anni, nel quale per ha registrato tantissimi singoli, tornò di nuovo con Mr. Phillip Fatis Burrell per registrare l’ultimo e strepitoso lavoro per l’Xterminator, intitolato Sweep Over My Soul, dove racchiude appunto la scelta dei più bei singoli usciti in questi anni; splendidi sono Ulterior Motive, Poor Youths, Final Call, la stessa title-track Sweep Over My Soul, e per ricordare un singolo tra tutti, l’incredibile ristampa del ritmo di Ballistic Affair di Leroy Smart con Jonah. L’album conclude con la canzone When Man On Earthun lavoro molto tecnico, e dove dichiara testualmente che: l’uomo sulla terra deve dare il meglio di se, e tutto il resto verrà da sol